lunedì 11 maggio 2009

Inversione di ruolo

Ancora sto metabolizzando il tutto...

Ancora un nodo alla gola,le lacrime che se poco poco mi lascio andare scendono da sole.

Ieri qui in casa niente festa della mamma...

Niente auguri, niente regalo!

Non ce l'ho fatta a farle gli auguri mentre era sdraiata in quel letto d'ospedale.

Non sono riuscita ad andare in nessun posto a comprarle qualcosa!

Svegliarmi ed essere sola in casa non mi è sembrato tanto strano sinchè non ho visto la cesta con la mia roba da lavare ancora li. La sera sarei dovuta ripartire. La mia roba è sempre pronta in quel momento. Ieri no.

Poi all'ora di pranzo la notizia: "mamma è in ospedale"...

Gelo, brividi...pensieri!

Per fortuna niente di grave, solo un grande spavento!
Per la prima volta in 27 anni sono io a farle da "mamma".
Preparare la sua roba, le sue medicine, un pò di frutta, comprare qualche rivista ed entrare in ospedale da sola per farle un pò di compagnia!

Sono io che la saluto e vado via.

A casa uso per la prima volta la sua lavatrice. Stendo e ritiro la roba asciugata al sole.

Lavo i piatti, parlo di lei al telefono con i parenti.

Inversione di ruolo... Sensazione che non mi è piaciuta.

Devo ancora metabolizzare il tutto, anche se lei ora è in giardino ad innaffiare i suoi fiori e sta bene!

La nostra quotidianità è un forte sostegno... fatico ancora a farne a meno anche se per solo un giorno a settimana!

1 commento:

2Gemelle ha detto...

solo uno spavento? meglio così...